Corte Costituzionale sentenza n. 140 del 2021: illegittimità costituzionale della sospensione del corso della prescrizione penale Covid-19

Corte Costituzionale sentenza n. 140 del 2021: illegittimità costituzionale della sospensione del corso della prescrizione penale Covid-19

“Va in primo luogo rilevato che le disposizioni censurate – sia il comma 4 dell’art. 83 del d.l. n. 18 del 2020, come convertito, sia il successivo comma 9 – appartengono all’articolata disciplina introdotta per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 con riguardo al settore della giustizia; disposizioni che, con particolare riferimento al procedimento penale, hanno […]

Il nuovo reato di frode in processo penale e depistaggio

Il nuovo reato di frode in processo penale e depistaggio

Nel 36mo anniversario della Strage di Bologna, entra in vigore il 2 Agosto 2016 la legge 11 luglio 2016, n. 133 che ha introdotto nel codice penale il reato di frode in processo penale e depistaggio.  Di seguito, trascriviamo il nuovo articolo 375 codice penale.   «Art. 375 (Frode in processo penale e depistaggio). – Salvo che il fatto […]

Lo pseudonimo, la falsa identità ed il reato di sostituzione di persona di cui all’art. 494 codice penale

Lo pseudonimo, la falsa identità ed il reato di sostituzione di persona di cui all’art. 494 codice penale

«Deve rilevarsi che (…) la partecipazione ad aste on-line con l’uso di uno pseudonimo presuppone necessariamente che a tale pseudonimo corrisponda una reale identità, accertabile on-line da parte di tutti i soggetti con ì quali vengono concluse compravendite. E ciò. evidentemente, al fine di consentire la tutela delle controparti contrattuali nei confronti di eventuali inadempimenti. […]

Risarcimento per fatto illecito: la mancata querela non incide sulla prescrizione

Risarcimento per fatto illecito: la mancata querela non incide sulla prescrizione

Qualora l’illecito civile sia considerato dalla legge come reato, ma il giudizio penale non sia stato promosso, anche per difetto di querela, all’azione risarcitoria si applica l’eventuale più lunga prescrizione prevista per il reato (art. 2947, comma 3, prima parte, c.c.) perché il giudice, in sede civile, accerti “incidenter tantum”, e con gli strumenti probatori […]