Propensione al rischio alta e necessità di avvertimento di inadeguatezza dell’operazione.

Il fatto che il cliente abbia dichiarato di possedere un’alta propensione al rischio non esonera la banca dal dare l’avvertimento di cui all’art. 29 reg. Consob n. 11522/98 relativo alla inadeguatezza dell’operazione, posto che l’esenzione dagli obblighi informativi ricorre solo nei riguardi degli operatori qualificati. Così Tribunale di Ancona, sentenza 9 luglio 2009.