Maltrattamenti in famiglia e comportamenti invadenti e di controllo della vita sociale e intima della persona offesa.

Maltrattamenti in famiglia e comportamenti invadenti e di controllo della vita sociale e intima della persona offesa.

Cosa sono i maltrattamenti? “Anche comportamenti fisicamente non violenti, che si arrestano alla soglia della minaccia, raggiungono la soglia della rilevanza penale ai fini del reato di cui all’art. 572 c.p., quando si collochino in una più ampia e unitaria condotta abituale idonea ad imporre alla vittima un regime di vita vessatorio, mortificante ed insostenibile. […]

Separazione personale dei coniugi e assegno di mantenimento dei figli

Separazione personale dei coniugi e assegno di mantenimento dei figli

“In materia di rimborso delle spese c.d. straordinarie sostenute dai genitori per il mantenimento del figlio, occorre in via sostanziale distinguere tra: a) gli esborsi che sono destinati ai bisogni ordinari del figlio e che, certi nel loro costante e prevedibile ripetersi, anche lungo intervalli temporali, più o meno ampi, sortiscono l’effetto di integrare l’assegno […]

Addebito della separazione: la ripartizione dell’onere della prova nella giurisprudenza della Suprema Corte di Cassazione.

Addebito della separazione: la ripartizione dell’onere della prova nella giurisprudenza della Suprema Corte di Cassazione.

In tal senso, si segnala una recente ordinanza della Sez. 6 della Suprema Corte di Cassazione, n. 12241 Anno 2020, pubblicata in data 23/06/2020.   Il principio di diritto “La Corte d’appello, confermando sul punto la statuizione di primo grado, ha fondato la propria decisione in punto di addebito sul rilievo che l’abbandono della casa […]

Il diritto del genitore ad includere nelle frequentazioni con i figli il nuovo convivente

Il diritto del genitore ad includere nelle frequentazioni con i figli il nuovo convivente

In assenza di pregiudizio per il minore e adottando le opportune cautele, il genitore separato ha diritto a coinvolgere il proprio figlio nella sua nuova relazione sentimentale, trattandosi di una formazione sociale a rilevanza costituzionale; ciò, a maggior ragione, dove il periodo di riferimento non sia quello immediatamente successivo alla separazione (e più delicato) ma quello divorzile a distanza di diversi anni dalla rottura della convivenza madre – padre.